• Chiara

Apre il cantiere per il giardino degli insetti

Progetto "Giardino degli insetti", scuola Primaria Romarzollo - Arco - TN - 2018


Dopo un percorso in classe alla scoperta del mondo degli insetti, con adozione di coccinelle in classe, osservazione di insetti vivi e morti e dopo esserci sorpresi davanti alle forme e ai colori (quasi da fantascienza!) di tanti animaletti a sei zampe, finalmente è arrivato il momento di costruire un bel hotel per ospitarli nel giardino della scuola.

E' quasi una moda, per molti una sfida di creatività, la realizzazione di una casa per insetti. Anche i negozi di giardinaggio cominciano a vendere strane scatole in legno con cannucce, buchi strani e pigne... Ma realizzare una casa per gli insetti non è sono una questione di fantasia, per essere veramente utile deve seguire delle regole e basarsi su studi scientifici che sappiano indicare cosa realmente cerca l'insetto che vogliamo ospitare e per farci cosa...

Ogni insetto ha esigenze ben precise, proprio come per le cassette nido nel caso degli uccelli, anche per gli insetti è importante sapere chi vogliamo ospitare, come e perché!

Il giardino per gli insetti che realizzeremo in questa scuola (io e i bambini di 7 anni) servirà per ospitare invertebrati utili alla lotta biologica e all'arricchimento del suolo, ma soprattutto per avvicinare i bambini al micromondo degli insetti e renderli meno diffidenti verso la vita che incontrano in parchi e giardini.


Seguiremo delle regole per rendere il giardino utile, efficace e didattico:

- POSIZIONE: Verrà posizionato tra l'orto e la siepe didattica già presenti nel cortile;

- PRATICITA': Sarà posizionato sopra una cassa piena di terra a 50 cm dal suolo, in questo modo i bambini possono realizzare le strutture necessarie e farne la dovuta manutenzione senza difficoltà. La cassa proteggerà inoltre i "fiori attira insetti" dal calpestio e dal tagliaerba, contendo rizomatose o infestanti.

- FRUIBILITA': Il giardino risulterà ad altezza bambino in modo da poter osservare gli insetti da vicino senza il rischio di calpestare strutture o piante. Allo scopo di far lavorare ed osservare un'intera classe contemporaneamente (non sempre è possibile suddividere le classi in piccoli gruppi) si posizionerà la cassa in modo che possa essere accessibile su tutti e quattro i lati, come si dice per l'arte: a tutto tondo!


La prima fase della realizzazione dell'hotel è quella di riordinare il materiale a disposizione e preparare le parti che poi verranno assemblate direttamente sul posto.

I bambini si sono impegnati molto nel tagliare e assemblare diversi materiali come canne, cannucce, cartone...





1 visualizzazione

© Chiara Parisi

    All rights reserved

  • Facebook - Grey Circle
  • LinkedIn - Grey Circle
  • Google+ - Grey Circle