giardino naturale

cos'è?

é un concetto che si rifà al termine bio-garden del mondo anglofono. Si tratta di realizzare dei giardini a basso impatto ambientale, che seguono le regole della natura senza forzare le piante a stare in un ambiente poco adatto alle loro esigenze, scegliendo quindi varietà il più adatte possibile alle condizioni ecologiche esistenti nel giardino. Si scelgono per lo più specie locali che possano offrire ospitalità e alimentazione alla fauna selvatica. Un giardino naturale ben progettato richiede bassa manutenzione e quasi totale assenza di irrigazione, pur risultando esteticamente molto gradevole.

All’interno di un giardino naturale si cerca di creare micro ambienti diversificati in modo da ospitare un’alta biodiversità, aggiungendo qua e là qualche ritocco artificiale per ospitare la fauna urbana o alcuni insetti utili alla lotta biologica.

Inutile aggiungere che in questo modo si riduce drasticamente il bisogno di antiparassitari e di concimi chimici, creando un ambiente perfetto e sicuro per godersi il proprio momento di relax o dove far giocare i nostri bambini.

Sono giardini particolarmente adatti per quegli spazi verdi poco accessibili o marginali, come le aiuole stradali, o nelle bordure di giardini condominiali per abbassarne il costo di gestione. Sono perfetti però anche come soluzione per chi ha piccoli spazi vuoti attorno a casa e desidera abbellirli senza ammattire ogni anno, provare per credere!

Vantaggi 

risulterà un piccolo scrigno che oltre alla bellezza e all’armonia delle associazioni naturali ha numerosi vantaggi anche economici

  • bassa manutenzione

  • perfetta armonia con il paesaggio circostante

  • basso o nullo utilizzo di prodotti di sintesi

  • sostentamento della biodiversità locale

© Chiara Parisi

    All rights reserved

  • Facebook - Grey Circle
  • LinkedIn - Grey Circle
  • Google+ - Grey Circle