giardino didattico

Cos'é?

Il giardino non è solo un’area di svago e di gioco ma diventa anche luogo di apprendimento per esperienza diretta. Può diventare un vero e proprio laboratorio all’aria aperta! Realizzato per esempio in una scuola o nelle sue vicinanze, gli insegnanti possono utilizzare il materiale raccolto e stimolare le osservazioni dei ragazzi verso il mondo naturale senza doversi spostare dall’area scolastica abbattendo i costi e le difficoltà burocratiche degli spostamenti.

Si realizzano anche percorsi didattici su misura con materiale di supporto al lavoro per operatori ed insegnanti.

I giardini didattici vengono corredati con pannelli scientifici che possono essere realizzati in collaborazione con gli alunni o i fruitori del giardino.

Com'è realizzato

Il giardino didattico è composto dalla realizzazione di una o più aree tematiche, ciascuna con un proprio valore estetico e didattico. A seconda delle esigenze e degli spazi del committente è possibile scegliere la componente che si ritiene più appropriata. Ecco le principali:

  • siepe didattica

  • giardino dei semplici 

  • giardino degli insetti utili

  • orto didattico

  • giardino dei sensi e della motilità

 

Giardini didattici e cooperazione

Partendo dal presupposto che un giardino didattico è diretto ad un pubblico specifico, come studenti, turisti, ecc., la mia proposta è spesso quella di realizzare il giardino passo passo direttamente con i futuri fruitori. Questo approccio aumenta il valore dell’area creando un senso di affezione e di identità che permette al progetto di proseguire negli anni con successo.

 

 

A chi é rivolto

I giardini didattici sono particolarmente indicati all’interno degli spazi scolastici, in parchi pubblici tematici, in aeree protette ma anche per agritur, fattorie didattiche o cooperative.

© Chiara Parisi

    All rights reserved

  • Facebook - Grey Circle
  • LinkedIn - Grey Circle
  • Google+ - Grey Circle